balzanobio2

Christian Balzano

Christian Balzano nasce nel 1969 a Livorno. Si diploma maestro d’arte del vetro e del cristallo nel 1987 presso l’ istituto d’Arte di Pisa e, due anni più tardi, consegue la maturità artistica presso lo stesso istituto.

 Nello stesso anno apre una vetreria artistica denominata “Riflesso” a Cascina (PI) dove lavorerà fino al 1997. Nel 1995 e  1996 partecipa rispettivamente alla terza e quarta edizione dell’esposizione-concorso Giovani e Materia: Ricerca e tendenza, all’interno della Mostra Internazionale dell’Artigianato, presso la Fortezza da Basso, a Firenze. Da questo momento comincia anche a intraprendere una serie di viaggi che lo porteranno ogni anno verso destinazioni lontane, dall’America all’Africa e fino in Asia,lungo circuiti non turistici per arricchire il proprio bagaglio culturale e  trovare nuovi stimoli artistici: nel 1996 è in Messico e Florida; nel 1997 in Marocco; nel 1998 in Nepal; nel 1999 in India; nel 2000 in Tanzania e Zanzibar mentre l’anno seguente in Thailandia; nel 2002 è in Indonesia; nel 2003 è in Myanmar (Birmania); nel 2004 a Bali; nel 2005 in Malesia e Sarawak (Borneo Malese); nel 2006 compie un tour in diversi paesi sudamericani tra cui Venezuela, Panama, Costarica, Nicaragua, Honduras, Belize e Guatemala; nel 2007 è la volta di Cuba e nel 2008 degli Stati Uniti, nel 2009 in Argentina.  In questi anni non manca di visitare le maggiori città europee, in particolar modo in Francia, Inghilterra, Olanda e Spagna.
Dal 1999 al 2005 si occupa di progettazione d’interni collaborando anche con importanti studi d’architettura.
Nel 2003 espone presso la Galleria East Weast di Milano mentre nell’anno successivo lo troviamo impegnato con una mostra personale presso la Galleria Artomat di Pietrasanta. Sempre nel 2004 espone presso i locali del Supper club di Roma una sua personale. Nel 2006 realizza una mostra a due presso lo spazio Tiberti di Rovato (Brescia). Nel 2007 pertecipa a due collettive: una presso lo spazio Poliform di Bologna, l’altra presso la Galleria Stragapede/Perini di Milano. Prende poi parte alla collettiva Segni, a cura di Mimmo Di Marzio, presso la Galleria San Lorenzo di Milano. Nel 2008 realizza una mostra-evento Non è vero ma ci credo, curata da Mimmo Di Marzio presso la Galleria San Lorenzo di Milano. Sempre nello stesso anno partecipa ad OPEN XI, esposizione internazionale di scultura ed istallazioni a Venezia Lido, a cura di Paolo De Grandis e alla collettiva Il vuoto e le forme I, esposizione internazionale di scultura, istallazioni e dipinti a Chiavenna (Sondrio) a cura di Anna Caterina Bellati. Nel 2009 partecipa ad una mostra collettiva alla Galleria Polin e alla In Galleria – Palazzo Bevaqua Panigai a Treviso. Da maggio 2009 a maggio 2010 Balzano è stato impegnato in Argentina con un esposizione itinerante dal titolo Luci del destino, curata da Massimo  Scaringella , Cecilia Cavenagh e organizzata dal Lu.C.C.A in collaborazione con il Pabellòn de las Bellas Artes del U.C.A. di Buenos Aires, il CEC Centro de Expresiones Contemporàneas di Rosario, il Museo Provincial de Bellas Artes Franklin Rawson di San Juan e il Museo Las Lilas De Areco di San Antonio De Areco. Nel 2009 a partecipato con una sua opera alla mostra “Milanogallerie” , tenutasi al Palazzo della triennale di Milano, a cura di Giorgio Verzotti, promossa dalla Camera di Commercio di Milano e organizzata dall’ Associazione Nazionale Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea. Nel 2010 realizza una personale al Lu.C.C.A Lucca Center of Contemporary Art curata da Luca Beatrice.
Sempre nello stesso anno partecipa alla collettiva al museo Venturino Venturi di Loro Ciuffenna (AR) a cura di Maurizio Vanni, conseguendo il premio della critica del “Premio nazionale di pittura ciuffenna”, e alla collettiva “La trilogia del colore: Rosso”, a cura di Roberto Milani presso la galleria San Lorenzo di Milano.
In dicembre a “Exhibitalia” allestista nell’Art District di Miami, in occasione di Art Basel 2010, griffa per la Fiat la fiancata di una 500.
Nello stesso mese inaugura una personale “Passaggi” nella chiesa di Sant’Antonio a Matera.
Nell’aprile 2011 prende parte al progetto “Thai-Italy Art and Cultural Exchange 2011″, curato da Maurizio Vanni e Sasivimol Santiratpakdee all’Art Center della Silpakorn Univerity di Bangkok.
Nel luglio delto stesso anno viene invitato alla 54″Esposizione lnternazionale d’Arte della Biennale diVenezia – Padiglione ltalia, regione Toscana curato da Vittorio Sgarbi presso il Centro per lArte Contemporanea Luigi Peccidi Prato. Nel settembre dello stesso anno, viene invitato alla 4″ Edizione della Biennale diArte Contemporanea di Mosca, nell’ambito della mostra ” Behind the Mirror “, a cura di Maurizio Vanni e facente parte degli Eventi Speciali, presso la Rudomino All-Russia State Library for Foreign Literature di Mosca. Sempre nel settembre 2011 inaugura una personafe ” Upside Down”, mostra curata da Maurizio Vanni, realizzata presso la Galleria Modenarte di Modena.
Nel maggio 2012 viene invitato dall’ Istituto Italiano di Cultura di Washington DC, a realizzare una personale presso l’Ambasciata Italiana di Washington nell’ambito dell’ Open House. La mostra “Everywhere Nowhere” è curata da Maurizio Vanni e Antonio Parpinelli in collaborazione con Lu.C.C.A. Nell’agosto dello stesso anno partecipa alla collettiva ” Il sogno della passione” a cura di Maurizio Vanni presso il Museo BEGO di Castelfiorentino, Firenze.
Nel gennaio 2013 partecipa alla collettiva “Mine” presso la galleria Underline di New York. Sempre nel 2013 per Eni, Raffineria di Livorno cura il progetto “L’arte nel ( del) rifiuto” presso la scuola primaria. Nel maggio dello stesso anno inaugura la personale “Oltre il segno” a cura di Maurizio Vanni presso il Museo BEGO e l’Oratorio di San Carlo di Castelfiorentino, Firenze. Nel giugno 2013 viene invitato nel Padiglione della Repubblica del Costarica in concomitanza con la 55° Biennale d’Arte di Venezia, curata da Fabio Anselmi e Francesco Elisei. Nel luglio dello stesso anno vince il 64° Premio Michetti dal titolo “La bellezza necessaria” a cura del comitato scientifico della Fondazione Michetti.

Per Capita Arte Contemporanea

Via Cattani 67, 41012 CARPI (MO)

info@percapitaartecontemporanea.com